top of page

Svelare il Mistero della Personalità: chi siamo davvero?

La personalità è un universo complesso e sfaccettato, un intricato labirinto di comportamenti, tratti distintivi e interazioni con il mondo esterno. Definirla è come cercare di tenere tra le mani l'acqua: sfugge costantemente a una definizione univoca e concreta. Tuttavia, possiamo tentare di scrutare questo mistero attraverso diversi pilastri fondamentali che la compongono.


Le fondamenta biologiche della personalità

McCrae e Costa nel 1996 delineavano cinque pilastri principali che sostengono la struttura della personalità.

Uno di questi pilastri è rappresentato dalle "Tendenze di Base". Queste tendenze, radicate nella biologia di ognuno di noi, comprendono le abilità intellettive e i tratti distintivi che plasmano i nostri comportamenti. Sono le peculiarità innate che ci predispongono verso determinati atteggiamenti e azioni. Si suddividono in tratti del temperamento, visibili fin dai primi anni di vita e presumibilmente influenzati dalla genetica, e tratti di personalità che emergono in età adulta, modellati dall'interazione tra predisposizione biologica e impatto dell'ambiente.

L'ambiente gioca un ruolo cruciale nel plasmare queste tendenze, modellando e talvolta sovvertendo le risposte comportamentali biologicamente predisposte. Tuttavia, non esiste una risposta definitiva sulla prevalenza dei tratti biologici o ambientali nello sviluppo della personalità.


L'intreccio con l'Ambiente Esterno

Le "Caratteristiche Adattive" costituiscono un altro pilastro. Queste derivano dall'interazione tra noi e l'ambiente circostante. Il nostro apprendimento linguistico, gli atteggiamenti, i valori religiosi, sociali e politici, così come gli obiettivi personali e gli stili di interazione, sono tutti plasmati da fattori esterni. Il comportamento umano viene appreso e spiegato attraverso meccanismi di condizionamento e rinforzo.


La costruzione del Sé

Il "Concetto di Sé" è un aspetto cruciale della personalità. Riguarda la percezione che abbiamo di noi stessi, il valore che ci attribuiamo e la nostra identità. William James individuava tre categorie conoscitive del Sé: il Me materiale, legato al corpo e alle cose che consideriamo nostre; il Me sociale, che incorpora le concezioni sviluppate nelle relazioni con gli altri e i ruoli che assumiamo in queste relazioni; infine, il Me spirituale, che riflette l'unicità individuale, le idee e gli obiettivi personali.


H2 L'influenza Ambientale e la Biografia Personale

Le "Condizioni Ambientali" e la "Biografia" completano il quadro. Le prime racchiudono tutte le variabili esterne che influenzano l'individuo: famiglia, educazione, ambiente socio-culturale. La biografia, invece, include gli eventi accaduti nella vita di ognuno di noi, ma anche il modo in cui raccontiamo queste esperienze, con le emozioni, i significati e le riflessioni ad esse associate. Questo racconto permette di penetrare nell'intimità dell'individuo, svelando conflitti, difese e atteggiamenti verso la vita.

Questo complesso intreccio di fattori e esperienze modella giorno dopo giorno la nostra personalità, tanto che già nell'adolescenza l'85% di essa è definito. Questo sottolinea l'importanza cruciale dei primi anni di crescita nello sviluppo individuale.

Comprendere i molteplici elementi che la compongono non solo ci rende consapevoli delle nostre sfumature, ma ci offre anche la possibilità di abbracciare la nostra unicità.

La personalità è un qualcosa sempre in divenire, influenzata da una miriade di fattori. Capirla non significa limitarci a definirla, ma piuttosto abbracciare la complessità di chi siamo e di chi possiamo diventare.

Se desideri esplorare ulteriormente il tuo sé interiore e comprendere meglio la tua personalità, non esitare a contattare lo psicologo Leonardo Gottardo, per un percorso di crescita personale e esplorazione psicologica.

bottom of page