top of page

Fisiognomica: esplorando i legami tra Postura e Benessere Psichico

Nel campo della psicologia e della salute mentale, la sindrome del rachide cervicale rappresenta una patologia complessa, caratterizzata da sintomi quali dolori cervicali, cefalee miotensive, emicranie, vertigini e senso di rigidità muscolo-articolare costante.


Tradizionalmente, si è soliti attribuire tali manifestazioni esclusivamente a problemi anatomici della colonna vertebrale. Tuttavia, emerge una prospettiva interessante che mette in luce altri fattori scatenanti di questi disturbi: la fisiognomica.


Fisiognomica: Espressione Esterna e Realtà Psichica


La fisiognomica è lo studio dell'espressione esteriore del corpo umano, in particolare la postura, e il suo legame con la corrispondente espressione interiore. Questa disciplina rivela come l'aspetto fisico possa riflettere la realtà psichica di un individuo nonché la propria storia relazionale di attaccamento con le figure genitoriali dell’infanzia. Espressioni comuni come "testardo", "rigido", "tenere la testa alta" trasmettono un messaggio fisico che corrisponde a un modo d'essere e di affrontare le sfide, sottolineando l'interconnessione tra corpo e mente.


Stress, Ansia e Indurimenti Muscolari

Un aspetto importante da considerare è il ruolo dello stress e dell'ansia nell'insorgenza della sindrome del rachide cervicale. Situazioni stressanti e obblighi lavorativi possono causare indurimenti dei muscoli delle scapole, compromettendo la flessibilità naturale del tratto cervicale. La postura tipica dello scrivano, prevalente nei lavori d'ufficio, contribuisce ulteriormente all'accumulo di crampi e rigidità nella zona cervicale. In periodi di tensione psichica, i muscoli delle scapole si contraggono, influenzando negativamente la colonna vertebrale e favorendo l'insorgenza di microtraumi.


Interazione Tra Postura e Benessere Psichico

La relazione tra postura e benessere psichico è profonda e bidirezionale. Il modo in cui ci teniamo e ci muoviamo può riflettere il nostro stato mentale, ma allo stesso tempo, modificando la postura, possiamo influenzare il nostro stato psicologico. Distendere la regione delle spalle e adottare un portamento più rilassato può avere un impatto positivo sulla tensione psichica. Questa interazione tra corpo e mente dimostra come psiche e soma siano intrinsecamente legati. Basti pensare ad una persona depressa che avrà una ripercussione posturale di ripiego con ipotensione muscolare rispetto ad un’altra ansiosa dove ci sarà rigidità posturale e ipertensione muscolare.


In conclusione, l'approccio fisiognomico alla sindrome del rachide cervicale offre una prospettiva innovativa nell'indagine delle cause sottostanti dei disturbi cervicali e dei sintomi associati. La comprensione dell'interazione tra postura e benessere psichico apre nuove possibilità per il trattamento e la prevenzione di tali disturbi utilizzata soprattutto nella psicoterapia sensomotoria. Il dott. Leonardo Gottardo, psicologo esperto in questo campo, sottolinea l'importanza di considerare l'aspetto fisico come un riflesso dell'aspetto mentale e viceversa, aprendo la strada a un approccio integrato per la cura della salute mentale e del benessere fisico. Del resto il corpo narra la nostra storia emotiva.


댓글


bottom of page